martedì 1 ottobre 2013

Confettura di pesche e lamponi




In estate mi piace conservare i sapori e i colori della frutta per l'inverno e, quindi, mi dedico a marmellate e confetture. 
Gli ingredienti sono pochi, il procedimento semplicissimo (ancora di più se si usa il bimby), non si può sbagliare :)
L'unica accortezza IMPORTANTISSIMA è la sterilizzazione dei vasetti.
Essendo confetture, ricche di zucchero, si può evitare la pastorizzazione a barattolo pieno, basta sterilizzare vaso e coperchio, invasare la marmellata bollente, chiudere subito e capovolgere come in foto. Il gioco è fatto. Lasciate capovolto il vaso fino a raffreddamento e si formerà il sottovuoto.
Ve ne accorgerete perché il coperchio si abbasserà al centro e premendolo non si potrà schiacciare e non sentirete alcun rumore. Se invece dovesse schiacciarsi al centro e fare il classico rumore clic clac, allora significa che non si è creato il sottovuoto. Ma niente paura, la vostra marmellata non è da buttare, avete due possibilità: mettete il vaso in frigorifero e la consumate, oppure fate bollire il vaso, coperto da acqua, per 20-30 minuti e lasciate immerso fino a raffreddamento.
Non vi resta poi che etichettare i vostri vasetti indicando il contenuto e la data di preparazione.
Ma veniamo alla ricetta.

Ingredienti:

- 1 kg di pesche a pasta gialla sbucciate, private del nocciolo e tagliate a tocchetti
- 1 cestino di lamponi (da 125 gr)
- 500 gr di zucchero
- il succo di 1 limone

Procedimento:

Tagliare a tocchetti le pesche e metterle in una ciotola con i lamponi, il succo di limone e lo zucchero. Mescolare, coprire con pellicola, e lasciare in frigorifero per una notte.
Quindi versare in una capiente casseruola il contenuto della ciotola e iniziare a cuocere a fiamma vivace.
Dopo un pochino vedrete che in superficie si formerà della schiuma, toglietela delicatamente con una schiumarola.
Dopo circa 30 minuti vedrete che la vostra frutta comincerà ad assumere un aspetto trasparente e lucido, segno che la marmellata è quasi pronta. Abbassate la fiamma è mescolate per non fare bruciare e iniziate a fare la prova piattino.
Alcuni di voi si chiederanno cosa sia: semplicemente basta porre su un piattino, meglio se raffreddato in frigo o freezer, un cucchiaino di marmellata e inclinarlo: se la marmellata scorrerà lentamente è pronta.
Quindi spegnete e, con l'aiuto dell'imbuto apposito per vasetti, versate subito la marmellata nei vasi sterilizzati fino a 1 dito dall'imboccatura del vaso, facendo attenzione a non sporcare il bordo. Chiudere subito e capovolgete.
Se preferite una confettura senza pezzi di frutta date una frullata con il frullatore a immersione facendo attenzione a non schizzarvi perché la marmellata è bollente.




Io sterilizzo i vasi mentre cuocio la marmellata in un modo che trovo comodissimo: lavo vasi e coperchi. Pongo i vasi su una placca da forno e inforno, da forno spento, accendo a 120-130 gradi per almeno 20 minuti. I tappi, invece, preferisco farli bollire in un pentolino, anch'essi per 15-20 minuti, poi li appoggio su un canovaccio pulito ad asciugare.


Procedimento bimby:

Mettere frutta, zucchero e succo di limone nel boccale, impostare 30 minuti varoma vel 2. Coprire col cestello capovolto o, meglio ancora, col varoma senza coperchio.
Al termine fare la prova piattino ed eventualmente proseguire la cottura per altri 5-10 minuti.
Se si vuole una marmellata senza pezzetti frullare 30 sec a vel 7.
Invasare come per l'altro procedimento.

Nessun commento:

Posta un commento